In scena presso Villa Sandi il primo forum internazionale di Wine research team

Crocetta del Montello (Tv) – Si è tenuto lo scorso 16 luglio, presso la residenza palladiana di Villa Sandi, nel cuore del Prosecco, il primo forum internazionale di ‘Wine research team Wrt’. Un progetto promosso da Riccardo Cotarella, presidente di Assoenelogi, e volto a canalizzare l’attenzione del mondo enologico sulla ricerca tecno-scientifica in vigna e la sostenibilità della viticoltura. “Nel nostro mondo sono ancora presenti un certo numero di ‘consiglieri’ improvvisati e impreparati che mal informano i produttori”, spiega Cottarella nel corso del meeting. “Per questo c’è la necessità di istituire tante strutture che portino alla vera sostenibilità, alla compatibilità, al mantenimento di un’elevata qualità attraverso la scienza”. Cottarella ha poi elencato una serie di sperimentazioni in corso da parte del Wine research team: come quelle sugli induttori di resistenza, per dimezzare i trattamenti chimici; gli interventi sui porta-innesti, per superare criticità come la siccità e il calcare; la creazione di vitigni e cultivar resistenti alle malattie; il superamento di prodotti chimici che, con il passare degli anni, non saranno più efficaci; le nuove tecniche di appassimento e la piattaforma di raccolta dati condivisa. Hanno apportato il loro contributo in qualità di relatori anche Vincenzo Tassinari (presidente Wrt), Attilio Scienza (Università di Milano), Fabio Mencarelli (Università di Viterbo), Sandro Boscaini (presidente Federvini), Maria Ida Avallone (titolare Villa Matilde), Marco Sabellico (Gambero Rosso), Fabrizio Carrera (Cronache di Gusto), Massimo D’Alema e Bruno Vespa.