Inalpi e Piemonte Latte acquisiscono il marchio Abit da Cooperlat

Moretta (Cn) – Inalpi e Piemonte Latte hanno sottoscritto un accordo quadro per l’acquisizione del marchio piemontese Abit e del relativo ramo di azienda dalla marchigiana Cooperlat, il 29 giugno 2016. “L’operazione”, spiega una nota, “punta sulla rivitalizzazione e sul rilancio dello storico marchio e prosegue la mission aziendale di Inalpi e di Piemonte Latte, che hanno da sempre l’obiettivo di salvaguardare e valorizzare il latte piemontese”. Nella fase conclusiva dell’acquisizione sarà costituita una new company tra le due realtà piemontesi, che punterà a rafforzare ulteriormente la presenza nel settore lattiero caseario nella Regione. Nell’operazione, coordinata da Confcooperative Piemonte, la cordata Inalpi e Piemonte Latte è stata assistita da Arché Corporate Finance in qualità di advisor finanziario e dallo studio legale Gianni Origoni Cappelli& Partners, mentre Cooperlat da Banca Profilo in qualità di advisor finanziario e dallo studio legale Squillace & Associati. Da tempo il marchio e lo stabilimento Abit erano al centro della cronaca per le difficoltà in cui versava, a causa della crisi del settore latte, che aveva portato alla cassa integrazione per decine di dipendenti. Senza l’intervento della cordata piemontese, l’aziende avrebbe cessato la sua attività.

In foto: lo stabilimento Abit di Grugliasco (To)