Istat: export italiano in crescita del 3,6%, grazie ai mercati extraeuropei

Roma – Sono i dati diffusi dall’Istat, nei primi 11 mesi del 2012 le esportazioni italiane sono cresciute del 3,6%. Un trend determinato dal +10,9% dei paesi extraeuropei, che compensano le performance negative dell’Europa, che registra un calo tendenziale dell’export del 2,2% nel mese di novembre. Il Vecchio Continente risente soprattutto della flessione del 3,8% delle esportazioni tedesche. Complice delle performance negative di Berlino è la crisi italiana. Nel periodo gennaio – novembre, infatti, la Germania ha visto calare di 6,3 miliardi le vendite verso il nostro paese. Saldo in positivo di 9 miliardi di euro, per quanto riguarda la bilancia commerciale italiana. Un risultato determinato, tuttavia, più dalla contrazione delle importazioni (-5,6% dall’inizio dell’anno), che dal boom dell’export. Buone notizie per quanto riguarda le vendite oltre confine di prodotti agricoli (accorpati nell’analisi Istat a silvicoltura e pesca), che a novembre registrano una variazione tendenziale in positivo del 6,5%. (PF)


ARTICOLI CORRELATI