Istat: migliora la fiducia dei consumatori

Roma – L’indice di fiducia dei consumatori, relativo al mese di settembre, passa a 101,1, dal 98,4 di agosto. Lo rende noto l’Istat, che rileva anche un miglioramento sia per quanto riguarda il quadro personale che passa da 98,9 a 102,4, che per quello economico, da 97,7 a 99,7. Ottimismo anche sulla situazione economica del Paese, con un saldo dei giudizi che passa da -117 a -108. Anche se le prospettive sull’immediato futuro sono in peggioramento, da -7 a -11. Gli italiani giudicano più positivamente i prezzi al consumo, con un saldo dei giudizi in calo da 51 a 46, dovuto a una forte diminuzione di coloro che esprimono i prezzi “in forte crescita” e un aumento di quelli che li giudicano stabili. Sull’andamento futuro dei prezzi le persone prevedono una diminuzione dell’inflazione nei prossimi 12 mesi (da -1 a -5). Il clima di moderata ripresa coinvolge anche il mondo del lavoro, con le aspettative sull’andamento della disoccupazione in leggero miglioramento, da 68 a 72.