Istat: prezzi al consumo a settembre a -0,4% su base mensile. Alimentare a +0,2%

Roma – Secondo quanto riportato dall’Istat, nel mese di settembre l’indice nazionale definitivo dei prezzi al consumo è in calo dello 0,4% su base mensile e dello 0,2% su base annua. L’andamento è condizionato soprattutto dal calo tendenziale dei beni energetici non regolamentati e dal rallentamento della crescita annua per i servizi ricreativi, culturali e della cura della persona. L’inflazione acquisita per il mese di agosto risulta quindi in calo allo 0,2% rispetto allo 0,4% di agosto. Per quanto riguarda i prodotti alimentari e le bevande analcoliche, il dato congiunturale è +0,2%, mentre è in leggero calo su base annua (-0,1%). Si riduce la flessione degli alimentari non lavorati a -0,9% da -1,8% di agosto. Per quanto riguarda i prodotti acquistati con maggior frequenza, il cosiddetto “carrello della spesa” si registra una variazione nulla sia su base annua, sia nella dinamica congiunturale.