Eurostat: Italia settimo paese Ue più caro per gli alimentari

Milano – L’Italia è il settimo paese europeo più caro per i generi alimentari. E’ quanto emerso dai dati Eurostat, resi noti venerdì scorso. Posta pari a 100 la media Ue, l’indice complessivo dei prezzi al consumo per gli alimentari in Italia è infatti di 111, più elevato non solo rispetto alla Spagna (93), ma anche al di sopra di Germania (106) e Francia (109). A influire di più sul paniere, i prezzi del settore caseario, per l’Italia pari a 126, superata solo da Cipro (141) e Grecia (132). Il Bel Paese, per latte e formaggi, è ancora più caro di Francia (100) e Germania (92). I prezzi italiani, invece, sono in linea per la carne (115), e per pane, pasta e cereali (118). Unico dato positivo riguarda gli alcolici: in Italia sotto la media (98) ma comunque più cari rispetto alla Francia (88), Spagna (87) e Germania (82).