L’Ais festeggia 50 anni. Maroni: “Grazie per il vostro contributo alla valorizzazione del vino lombardo”

Milano – In un incontro tenutosi ieri a Milano, nella prestigiosa cornice del The Westin Palace Hotel, l’Associazione italiana sommelier (Ais) ha festeggiato il suo 50esimo anniversario. Tra le autorità presenti alle celebrazioni anche Roberto Maroni, presidente di Regione Lombardia. Il governatore, nel suo intervento, ha innanzitutto ringraziato i membri dell’associazione per l’impegno da loro profuso nella presentazione e nel servizio delle eccellenze lombarde all’interno del Padiglione regionale a Expo. Maroni ha poi aggiunto: “Vi ringrazio, inoltre, perché, con la vostra attività, contribuite in maniera fondamentale a diffondere e valorizzare una delle componenti più importanti della nostra economia, la produzione vitivinicola, promuovendo la nostra qualità: la Lombardia a livello nazionale riveste un ruolo importante in questo settore, avendo 42 denominazioni. Per questo, per noi, il settore vitivinicolo è fondamentale: in Lombardia abbiamo più di 3.200 imprese vitivinicole e come Regione siamo molto impegnati a sostenerle, anche con un contributo ai progetti di qualità soprattutto mirati all’export”. Un impegno, quest’ultimo, che ha portato i suoi frutti. “Pensate che, solo nel 2014, abbiamo aumentato l’export del nostro vitivinicolo del 4%”, ha concluso il governatore lombardo.

 

In foto: da sinistra, Fiorenzo Detti, Roberto Maroni, Antonello Maietta e Maria Rosaria Romano con il Tastevin celebrativo dei 50 anni dell’Ais.


ARTICOLI CORRELATI