Latte in polvere: accordo tra Brimi e Loacker per la costruzione di un impianto di produzione, in Alto Adige

Bressanone (Bz) – Prenderà il via a marzo 2018 la cooperazione fra Loacker e Brimi Centro latte Bressanone. Le due aziende daranno vita, a Vandoies di Sotto (Bz), a un polo per la produzione di latte in polvere tramite essiccamento, il primo impianto di questo tipo in Alto Adige. L’avvio dei lavori di realizzazione è previsto per marzo 2018, l’entrata in esercizio a inizio 2020. Lo stabilimento, che occuperà una ventina di lavoratori, prevede un investimento complessivo di oltre 30 milioni di euro. Lo stabilimento sorgerà sull’areale della Rieper, azienda leader in regione nella produzione di mangimi per bovini da latte. La posizione del nuovo sito produttivo è strategica, poiché si trova tra la sede Loacker di Auna di Sotto, quella di Heinfels, nel Tirolo orientale, e la Brimi di Bressanone. Il nuovo stabilimento garantirà l’approvvigionamento con materie prime di alta qualità e Ogm free per produrre creme e cioccolate, mentre l’utilizzo di latte dell’Alto Adige è considerato da Loacker un grande valore aggiunto. Per Brimi il progetto di Vandoies rappresenta soprattutto un aumento della redditività attraverso la lavorazione del siero di latte destinato alla produzione di formaggi. “Questo nuovo impianto è una grande chance, non solo per Brimi ma per l’intero settore lattiero locale, perché in futuro tutto il siero prodotto in Alto Adige potrà essere lavorato direttamente in loco”, ha spiegato il direttore generale di Brimi Martin Mair.