Sfruttamento del lavoro: inchiesta della tv francese mette sotto accusa l’agricoltura pugliese e i retailer europei

Parigi (Francia) – È un duro colpo per la Puglia e per le maggiori insegne distributive europee, l’inchiesta condotta dai giornalisti del programma televisivo francese “Cash investigation”. “Les récoltes de la honte”, questo il titolo del servizio ha documentato le spaventose condizioni di lavoro dei migranti africani nelle campagne pugliesi, dove hanno sede i fornitori di molti retailer europei. Auchan, Lidl, Carrefour, Lecasìno, Intermarche, questi i nomi che risuonano nell’inchiesta, che mostra i lavoratori sottopagati e sfruttati dai “caporali”. Ma Yvan Sagnet, uno dei leader della rivolta degli immigrati di Nardò (Lc) del 2011 e oggi delegato sindacale per la Cgil,intervistato da La Repubblica Bari, chiama in causa anche la Coop, proponendo il boicottaggio dei prodotti delle insegne coinvolte.