L’impegno di Caviro in favore della sostenibilità protagonista a Expo

Milano – Si è tenuto ieri, a Expo, il convegno organizzato da Caviro dal titolo: “Caviro, da sostenibilità a economia circolare: nuova vita per il mondo del vino”. Durante la tavola rotonda, incentrata sul tema “da scarto a risorsa”, posto l’accento sugli sforzi del gruppo romagnolo a favore della sostenibilità, in particolare attraverso meccanismi virtuosi che coinvolgono l’estrazione di polifenoli dai vinaccioli, enocianina e acido tartarico, l’autosufficienza energetica  e lo sfruttamento delle rinnovabili, il recupero delle acque e la creazione di compost, anche per le culture biologiche. “Gli investimenti operati negli ultimi sei anni per un valore complessivo di 100 milioni di euro ci hanno permesso di ottenere un continuo miglioramento delle nostre performance in termini di qualità e rispetto dell’ambiente”, ha spiegato Sergio Dagnino, direttore generale di Caviro. “L’impegno in materia di eco sostenibilità, però, ci accompagna sin dalle origini, basti pensare che il nostro gruppo recupera il 30% delle acque e risparmia 50mila tonnellate su packaging e imballaggi grazie all’utilizzo di brik e vetro leggero”.