M5S: “Stop olio di palma per tutelare salute, ambiente ed economie locali”

Roma – “Eliminare l’olio di palma in Italia nei vari settori produttivi in cui è attualmente utilizzato, dal cibo ai cosmetici fino ai biocarburanti, bandendolo in via prioritaria dalla dieta di bambini e adolescenti, e avviare le misure necessarie per sostituire l’olio tropicale con alternative sostenibili, come l’olio d’oliva o di semi, che incentivano le filiere produttive del made in Italy ”. È questa, in sintesi, la proposta del Movimento 5 Stelle contenuta in una serie di provvedimenti presentati lo scorso 25 maggio alla Camera durante il convegno ‘Olio di palma insostenibile’. Tra i quali: una proposta di legge per sancire lo stop all’olio di palma in tutti i settori produttivi; una proposta di legge contro il sovrappeso e l’obesità infantile che prevede, tra le altre misure, l’eliminazione dell’olio di palma e dei grassi vegetali raffinati da mense scolastiche e distributori; e un’interrogazione al ministro della Salute Lorenzin per sospendere l’autorizzazione sanitaria all’olio di palma alla luce del recente parere dell’Efsa.