Macfrut Consumers’ Trend: crescono del 4% gli acquisti di ortofrutta nei primi due mesi del 2017

Milano – E’ boom per i consumi di frutta e verdura nei primi due mesi del 2017. Un dato record, il migliore degli ultimi 17 anni di rilevazioni. E’ quanto emerge dal Rapporto Macfrut Consumers’ Trend, che ha registrato un incremento del 4% degli acquisti di fritta e verdura, che assume una rilevanza ancora maggiore nel contesto climatico nel quale è maturato, con la morsa del gelo che ha messo in difficoltà le coltivazioni nei primi mesi dell’anno. Nel dettaglio, delle circa 1,3 milioni di tonnellate complessive, la frutta è stata acquistata per volumi superiori alle 711 mila tonnellate (+4% sul primo bimestre 2016), mentre gli ortaggi per oltre 590mila tonnellate (+5%). Non ha scoraggiato gli acquisti neanche l’aumento di prezzi dell’ortofrutta giunti, nel periodo in esame, a 1,62 euro/Kg medi (+3% sul 2016). Nello specifico, la frutta è stata acquistata mediamente a 1,47 euro/Kg (+2%) e gli ortaggi a 1,80 euro/Kg (+3%). Fra le specie più importanti si registrano crescite del 9% negli acquisti di patate, insalate e pomodori, del 7% di carciofi e dell’11% di radicchi. Viceversa, sul fronte prezzi medi, la situazione climatica si è avvertita nel +11% delle zucchine, +7% dei pomodori, +6% delle melanzane o il +5% per finocchi, peperoni e radicchi. In questo comparto i ribassi del prezzo medio riguardano solo le patate (-1%) e carciofi (-3%). La frutta, vede aumenti dei volumi acquistati per tutte le specie tipicamente invernali, tra cui il +4% delle mele, il +2% delle arance ed il +7% delle clementine. Pere leggermente meno performanti, con un +1%, mentre la ripresa del kiwi è decisa, con il +8%.