Milano, cibo da asporto proibito dopo mezzanotte: la polemica delle gelaterie

Milano – E’ polemica per l’ordinanza sulla movida entrata in vigore martedì scorso a Milano. Secondo le decisioni prese dalla giunta Pisapia, dopo mezzanotte sarebbe vietato vendere cibo o bevande da asporto nei distretti urbani della vita notturna (Navigli, Arco della Pace, corso Garibaldi). Il divieto riguarderebbe solo quei locali che non offrono ai clienti lo spazio sufficiente per consumare, sia interno che tavoli esterni. In totale, dunque, sarebbero interessati solo una ventina di locali. L’ordinanza ha scatenato non solo le repliche delle gelaterie, che spesso  hanno solo il banco vendita, ma anche dei tanti consumatori che in quelle zone vanno per prendere un gelato e passeggiare. Organizzato spontaneamente un “gelato-mob”, in programma oggi in una nota catena di gelaterie. Subito la risposta del sindaco Pisapia: per oggi prevista a Palazzo Marino una riunione con commercianti, residenti e consigli di zona per chiarire l’equivoco.