Ministro Bellanova: “Subito un tavolo al Mipaaft contro il caporalato”

Roma – Agire contro il caporalato e restituire dignità al lavoro. È questo l’obiettivo del tavolo al ministero delle Politiche agricole alimentari, forestali e del turismo, richiesto dallo stesso ministro Bellanova. Che sottolinea fin da subito la volontà di applicare integralmente la legge di cui si è dotato il Paese nel 2016 e che sta dando risultati postivi. Il ministro intende avviare un confronto con imprese di produzione, trasformazione e distribuzione. Infatti, come spiegato da Bellanova in una nota del ministero: “Va spezzato il legame malato e illegale tra caporali e imprese e tra caporali e lavoratori. Non è quello il luogo dell’intermediazione del lavoro. Va spezzato il legame tra caporali e lavoratori migranti sul versante dei servizi: trasporti e luoghi di residenza. Uno sforzo enorme che va fatto non contro le aziende ma con le aziende, perché il caporalato significa concorrenza sleale e danneggia quelle imprese, e sono tantissime, che operano nella legalità, con esiti eccellenti. E che va fatto con i consumatori e la grande distribuzione.”


ARTICOLI CORRELATI