Monte Zovo si converte al bio e sceglie la viticoltura di precisione

Caprino Veronese (Vr) – Monte Zovo annuncia importanti novità sul piano della sostenibilità e della viticoltura di precisione. Dal 2 agosto scorso, l’azienda agricola di proprietà della famiglia Cottini produce ufficialmente uve certificate biologiche. Di conseguenza, dall’annata 2018, Monte Zovo sarà in grado di mettere in commercio vini completamente bio. Un’altra assoluta novità riguarda il momento della raccolta: in collaborazione con Wine Research Team e il laboratorio di ricerca Ager, la vendemmia verrà impostata seguendo i criteri innovativi della viticoltura di precisione. “La viticoltura di precisione apre scenari non solo innovativi per la gestione della produzione d’uva attraverso macchine e controlli più efficienti ma consente un minor impatto dell’attività antropica sui vigneti che si traduce in una maggiore sostenibilità e attenzione per l’ambiente”, spiega Diego Cottini, titolare dell’azienda. “Verranno utilizzati dati satellitari di indice di vigore vegetativo per individuare e valorizzare la variabilità produttiva di ogni vigneto unitamente ai dati relativi ai profili qualitativi delle uve. Sarà possibile quindi determinare non solo l’epoca ottimale di vendemmia ma effettuare raccolte differenziate delle uve all’interno del medesimo vigneto”.