Mozzarella di bufala, brucellosi: dissequestrate 200 bufale, erano sane

Castel Volturno (Ce) – Ad oltre un mese di distanza dal sequestro per sospetta brucellosi, 200 bufale sono state restituite all’allevamento di Castel Volturno perché risultate non affette da brucellosi. Non si è fatta attendere la risposta del Consorzio di tutela della mozzarella di bufala, per bocca del suo direttore, Antonio Lucisano (foto): “Il dissequestro delle 200 bufale e le analisi approfondite che hanno dimostrato come quei capi non fossero affetti da brucellosi, testimonia quanto siano capillari e anche pesanti i controlli nel settore della mozzarella di bufala, il formaggio più controllato in Europa. L’esito delle analisi suggerisce, a tutti i soggetti impegnati a vario titolo in questo affascinante ma complesso settore, la necessità di maggiore prudenza nell’approccio alle problematiche e ai casi oggetto di inchieste. Troppo spesso siamo vittime di un’eco mediatica che poi non trova riscontro nella fase giudiziaria successiva e che, nel frattempo, produce tanti danni”.