Nas, 30mila verifiche nel 2017. Sequestrate 18mila tonnellate di alimenti irregolari

Roma – Circa 30mila verifiche, con il 38% di non conformità. Sequestrate 18mila tonnellate e 100mila confezioni di alimenti irregolari potenzialmente pericolosi per la salute. È il bilancio dell’attività svolta nel 2017 dai Nas nel settore della sicurezza alimentare. “Sebbene la normativa che disciplina il settore alimentare sia significativamente depenalizzata” si legge in un comunicato, “le verifiche dei Nas hanno comunque determinato l’arresto di 17 persone e la denuncia all’autorità giudiziaria di 1.296 titolari di esercizi o strutture per reati riconducibili all’associazione per delinquere finalizzata alla sofisticazione di sostanze alimentari, vendita di alimenti nocivi o pericolosi per la salute o in cattivo stato di conservazione; inoltre sono state segnalate 9.278 persone alle autorità amministrative per violazione delle normative di autocontrollo alimentare, etichettatura e tracciatura dell’origine dei prodotti”. E sono stati eseguiti provvedimenti di chiusura o sospensione dell’attività o di sequestro nei confronti di 1.514 strutture, attività commerciali e di somministrazione della filiera alimentare, per un valore stimato in 386 milioni di euro.