Nasce Vi.Vite, kermesse dedicata al mondo della cooperazione vitivinicola

Milano – Presentata oggi a Milano, in una conferenza stampa tenutasi al Museo nazionale della scienza e della tecnologia alla presenza di Ruenza Santandrea, coordinatrice settore vitivinicolo Alleanza Cooperative Agroalimentari, e Federico Gordini, ideatore e curatore della manifestazione, la prima edizione di Vi.Vite – Vino di Vite Cooperative. Un nuovo appuntamento, dedicato al mondo della cooperazione vitivinicola italiana, che andrà in scena i prossimi 25 e 26 novembre nel capoluogo lombardo. Alla kermesse annunciata la presenza di 70 cantine, che presenteranno le loro produzioni all’interno di un inedito format che includerà percorsi di degustazione, spazi dedicati alla ristorazione, workshop educativi legati al mondo del vino e intrattenimento. “In Italia, un racconto della vigna cooperativa non è mai stato fatto”, ha spiegato Ruenza Santandrea. “Nessuno ha mai raccontato come sia stato possibile che aziende agricole, che posseggono in media due ettari, abbiano potuto, associandosi, arrivare sui mercati di tutto il mondo. Quelle stesse realtà che, col loro lavoro, punteggiano di vigneti tutto il territorio italiano. Vi.Vite si propone di far conoscere l’incredibile varietà dei vitigni autoctoni che con grande cura la cooperazione del vino ha tutelato e cercato di far conoscere”. L’ambito cooperativo vitivinicolo oggi conta in Italia 498 cantine, per un totale di 148mila soci. La sua produzione è pari al 58% dell’intera quota nazionale e il giro d’affari sviluppato raggiunge i 4,3 miliardi di euro, corrispondenti al 40% del totale del fatturato vino italiano.

 

In foto: Ruenza Santandrea, coordinatrice settore vitivinicolo Alleanza Cooperative Agroalimentari, e Federico Gordini, ideatore e curatore della manifestazione, nel corso della conferenza stampa di presentazione della prima edizione di Vi.Vite – Vino di Vite Cooperative.