Nel 2011 l’export sfiora il miliardo di euro

Roma – Sulla base di un documento diffuso oggi da Anas (Associazione nazionale allevatori suini), nel 2011 l’export delle carni suine lavorate ha raggiunto le 138.360 tonnellate (+12,7%). A valore, il fatturato ha sfiorato il miliardo di euro (+6,7%). Per quel che riguarda le tipologie di prodotto, nell’ambito delle carni secche o affumicate, l’export dei prosciutti disossati si è attestato sulle 51.396 tonnellate (+7,1%), per un giro d’affari superiore ai 511 milioni di euro (+7,9%). Per la macro categoria salumi e insaccati, le esportazioni del 2011 hanno sfiorato le 60mila tonnellate (+19,7%), per un valore di poco superiore ai 325 milioni di euro (+6,4%). Nell’ambito di questo risultato, si distinguono i prodotti cotti: con oltre 31mila tonnellate (+14,5%) per un fatturato superiore ai 105 milioni di euro (+12,4%). Buone anche le performance dei prodotti non cotti (salami e salsicce): a volume segnano un + 26,4%, per oltre 28,5mila tonnellate e a valore mostrano un +3,8%. In questo caso, il fatturato ha superato i 217mila euro.


ARTICOLI CORRELATI