Nel 2012, cresce del 5,5%, il numero di imprese specializzate nella produzione di piatti pronti e take away

Milano – Nel 2012, è aumentato del 5,5%  il numero delle imprese che producono piatti pronti, precotti e take away. Si parla, infatti, di 31.955 attività, contro le 30.297 del 2011, pari al 35,2% sul totale delle imprese italiane del settore alimentare. Sono questi i dati che emergono da  un’elaborazione della Camera di commercio di Milano su dati registro imprese al terzo trimestre 2011 e 2012. In generale, è  tutto il sistema alimentare a crescere: +1,8% in un anno, con punte in Lombardia (+3,5%), Sicilia (+2,6%) e Umbria (+2,5%). Per concentrazione di imprese, prima è la Lombardia che precede di poco la Campania. Sul podio anche la Sicilia. Secondo l’indagine, tra i settori più ampi, considerando i valori assoluti, si distinguono le imprese che producono pasti da asporto con 31.217 attività ed un peso pari al 34,3% del totale del settore alimentare. Numerosi i produttori di pane e prodotti di pasticceria (27.103 atti, 29,8% del totale) e i produttori di paste alimentari e cous cous (5.165 attivita’, 5,7%). (NC)