Parmigiano reggiano, scorte in flessione dell’1,1% dopo due anni di crescita

Reggio Emilia – Le scorte di parmigiano reggiano, dopo due anni di lievi ma costanti incrementi, mostrano il primo segno di flessione, secondo i dati comunicati dal Consorzio di tutela della Dop. Il riferimento, in particolare, è al prodotto stagionato oltre 18 mesi, per il quale (fonte Si-PR) si registra un calo dell’1,1%. Numeri che non si registravano dal novembre 2013, quando la flessione è stata dello 0,2%. Il dato si accompagna a quello della crescita dei consumi e ai numeri positivi sul fronte dell’export e corrisponde anche ad un consolidamento della ripresa delle quotazioni all’origine, che già si è manifestata tra le metà di ottobre e la metà di novembre.