Paul Bocuse: morto, a 91 anni, il più grande chef di Francia

Parigi – È scomparso sabato 20 gennaio, a 91 anni, Paul Bocuse, da tutti riconosciuto come il più grande chef francese. Il cuoco lionese, tre stelle Michelin dal 1965, tra i fondatori della Nouvelle Cuisine, di cui firmò il manifesto nel 1970 insieme ad altri 14 chef, ha sempre puntato sulla valorizzazione dei prodotti tradizionali. Nel 1987 ha dato vita al Bocuse d’Or, concorso di cucina internazionale tra i più prestigiosi al mondo. La guida Gault & Millau, nel 1989, lo ha eletto “Cuoco del secolo”, riconoscimento confermato anche dal Culinary Institute of America. “Bastava il suo nome per riassumere la gastronomia francese nella sua generosità, nel suo rispetto delle tradizioni ma anche nella sua inventiva”, ha dichiarato il presidente della Repubblica, Emmanuel Macron.