Piatti pronti: potrebbe saltare l’obbligo di inserire l’origine della carne

Bruxelles (Belgio) – Secondo quanto riportato da Italia oggi, si allontanerebbe l’obbligo di indicare in etichetta l’origine della carne utilizzata come ingrediente nei piatti pronti. Una proposta che era stata avanzata in seguito allo scandalo del febbraio scorso, relativo all’utilizzo di carne di cavallo, non citata tra gli ingredienti, in alcuni preparati. Secondo le indiscrezioni, pare che nel rapporto sull’etichettatura, che la Commissione Ue pubblicherà nei prossimi giorni, l’obbligo di indicazione, ritenuto troppo oneroso e quindi con possibili effetti sul prezzo finale dei prodotti, possa essere sostituito da un’indicazione su base volontaria.