Poderi Luigi Einaudi acquista 1,5 ettari di Monvigliero. Al via il ‘progetto barolo’

Dogliani (Cn) – Un nuovo traguardo per Poderi Luigi Einaudi. Con l’acquisto degli 1,5 ettari di Monvigliero, già gestiti dall’azienda e comprati per un valore di 3 milioni di euro. Un’operazione che rientra nell’importante ‘progetto Barolo’, per valorizzare i migliori Cru della zona. La volontà dell’azienda, sostenuta in primis dalla quarta generazione nella figura di Matteo Sardagna Einaudi (in foto), è infatti quella di investire nel proprio territorio, portando sul mercato l’eccellenza della produzione. La cifra stanziata per l’intero progetto si aggira intorno ai 12 milioni di euro e include anche 2 milioni per l’ampliamento della cantina e l’introduzione di vasche in cemento per la microvinificazione dei Cru del Barolo e l’affinamento del Dolcetto Dogliani. Dopo le acquisizioni di Bussia (4 ettari), Terlo-Costa Grimaldi (7 ettari), Cannubi 2,3 ettari e Dogliani (40 ettari), con questa nuova entrata Poderi Luigi Einaudi punta a raggiungere la quota di 100mila bottiglie di Barolo nel 2020. Il fatturato è pari a 2,5 milioni di euro nel 2017, con previsioni di crescita a 4-4,5 milioni nei prossimi anni grazie ai nuovi investimenti.