Presentato il segno distintivo unico per l’alimentare

Milano – È stato presentato ieri a Expo Milano il segno unico distintivo per le produzioni agricole e alimentari italiane. Sarà una bandiera italiana con tre onde, accompagnata dal claim “The extraordinary italian taste”. Come noto, il logo verrà utilizzato in occasione delle fiere internazionali, in attività di promozione all’interno dei punti vendita della grande distribuzione estera, nelle campagne di comunicazione e promozione in Tv, sui media tradizionali, su Internet e sui social media. Dalle prossime giornate sarà esposto nel Padiglione del vino e nel Padiglione del cibo di Expo, ma il debutto oltreconfine sarà l’8 giugno prossimo, in occasione della fiera Fmi di Chicago. Si tratta di una prima tappa del piano straordinario per l’export agroalimentare, che riguarderà soprattutto Canada e Stati Uniti, potrà beneficiare di uno stanziamento di 70 milioni di euro e sarà sviluppato da Ice. Obiettivo del piano e del marchio unico, secondo quanto dichiarato in una lettera a Il Sole 24 Ore dal ministro delle Politiche agricole, Maurizio Martina e dal vice ministro allo Sviluppo economico, Carlo Calenda è quello di contrastare l’italian sounding e promuovere le eccellenze italiane per raggiungere il traguardo, più volte ribadito, dei 50 miliardi di euro di export agroalimentare entro il 2020.