Regione Toscana: 30 milioni di euro per i progetti di filiera

Firenze – 30 milioni di euro. A tanto ammonta la dotazione stanziata dalla regione Toscana per i progetti integrati di filiera nel settore agroalimentare, come si legge in un bando pubblicato sul Burt, il Bollettino ufficiale della regione Toscana. Un sostegno che si rivolge a chi aderisce a un accordo di filiera, come aziende agricole, imprese di trasformazione, commercializzazione o soggetti pubblici. Le domande possono essere presentate da martedì 25 luglio 2017 a venerdì 10 novembre 2017, entro le ore 13.00, impiegando esclusivamente, mediante procedura informatizzata, la modulistica disponibile sulla piattaforma gestionale dell’anagrafe regionale delle aziende agricole gestita da Artea e raggiungibile dal sito www.artea.toscana.it. I Pif (Progetti integrati di filiera), che hanno riscosso grande successo nel precedente Programma di sviluppo rurale (Psr), sono uno strumento per aggregare tutti gli attori di una filiera in questo caso agroalimentare per superare le principali criticità della filiera stessa, favorire i processi di riorganizzazione e consolidamento e realizzare relazioni di mercato più equilibrate”, sottolinea Marco Remaschi, l’assessore regionale all’agricoltura.