Rete d’Impresa Pinot nero FVG: siglata una partnership per la ricerca con l’università di Udine

Ruda (Ud) – A partire dal Pinot nero, studiare nuove selezioni di carattere resistente o altamente tollerante a malattie fungine. È questo lo scopo della nuova ricerca promossa dall’università di Udine, in collaborazione con la Rete d’Impresa Pinot nero FVG, associazione che riunisce Castello di Spessa, Conte d’Attimis Maniago, Masùt da Rive, Russolo, Zorzettig, Gori, Jermann, Antico Borgo dei Colli e Antonutti. Le nove cantine coinvolte accoglieranno all’interno delle loro vigne cloni di Pinot nero: questo permetterà attività di monitoraggio e studio sul vitigno. Inoltre, la Rete d’Impresa Pinot nero FVG finanzierà borse di studio a favore di studenti del corso di laurea in Viticoltura ed enologia dell’Università di Udine per tirocini o tesi di laurea da svolgersi in zone dove quest’uva ha recentemente conosciuto risultati altamente qualitativi, come l’Oregon o la Nuova Zelanda.

 

In foto, da sinistra: Fabrizio Gallo, Paolo Della Rovere, Annalisa Zorzettig, Rino Russolo e Alberto Carlo d’Attimis-Maniago Marchiò, soci fondatori della Rete d’Impresa Pinot nero FVG.