Riso Scotti: censurata la pubblicità Dietidea perché ingannevole

Roma – La pubblicità della Dieta Riso Scotti ‘Dietidea’, firmata dal dietologo Nicola Sorrentino e lanciata a fine marzo, è stata sottoposta a censura. Secondo quanto pubblicato dall’Istituto di autodisciplina pubblicitaria e riportato oggi da Efa News, lo spot sarebbe ingannevole: “Il Presidente del Comitato di controllo, visti i telecomunicati relativi a “Dietidea La Dieta del Riso”, diffusi su La7 nei mesi di aprile e maggio 2019, ritiene gli stessi manifestamente contrari agli artt. 2 (Comunicazione commerciale ingannevole – 12bis – Sicurezza – e 23bis – Integratori alimentari e prodotti dietetici) del Codice di autodisciplina della comunicazione commerciale”. Il messaggio sarebbe quindi scorretto perché “accredita l’erroneo convincimento che il programma alimentare sia idoneo per tutti e adeguato alle esigenze di chiunque, favorendo l’autovalutazione da parte dei consumatori, quando invece ci sono situazioni che potrebbero richiedere il parere di un esperto”. Inoltre, “l’impropria aura di scientificità conferita al programma alimentare dal riferimento al dottor Sorrentino, noto dietologo, amplifica tale decodifica scorretta”. L’art. 23bis, infatti, prevede esplicitamente il divieto di richiami ad attestazioni di tipo medico e il divieto di presentare diete spersonalizzate elaborate da esperti come universalmente valide.

Nella foto, da sinistra: il professore Nicola Sorrentino e Dario Scotti, presidente Riso Scotti, in occasione della presentazione di Dietidea.


ARTICOLI CORRELATI