Scottà: “La Ue tuteli il Prosecco”

Bruxelles – “La Commissione europea reagisca immediatamente di fronte ad un’eventuale inadempienza delle disposizioni comunitarie, in materia di protezione dei prodotti Doc, da parte dei viticoltori croati, che hanno già minacciato di rivolgersi a un tribunale continentale per far valere i loro diritti sul nome Prošek”. Questa la richiesta rivolta dagli eurodeputati della Lega Nord Lorenzo Fontana e Giancarlo Scottà in un’interrogazione urgente alla Commissione europea sulla tutela del Prosecco contro il Prosek croato che, a causa della somiglianza con il nome del più noto vino veneto, dovrà essere ritirato dal commercio prima dell’entrata del Paese balcanico nella Unione Europea, prevista per il prossimo 1 luglio, nonostante le resistenza dei viticoltori croati.