Sentenza Tradel: due condanne e cinque assoluzioni per il caso dei formaggi avariati

Casalbuttano (Cr) – Due condanne e cinque assoluzioni. E’ questa la decisione del tribunale di Cremona (foto), che ha emesso la sentenza, nella giornata di ieri, per il caso dei formaggi avariati che ha coinvolto la Tradel di Casalbuttano, in provincia di Cremona. Domenico Russo, titolare dell’azienda, è stato condannato a quattro anni di carcere, poiché ritenuto colpevole di aver alterato le caratteristiche dei formaggi scaduti e di averli poi rimessi in vendita, con grave rischio per la salute. Due anni e tre mesi, invece, a carico di Luciano Bosio, direttore dello stabilimento. Assolti Gheorghe Vlagea, caporeparto, il collega Francesco Tripodi e i tre veterinari coinvolti. 3mila euro di risarcimento, infine, alle due parti civili: il Consorzio del provolone e Altroconsumo.