Sorpasso storico: l’Italia ora è il primo produttore di vino al mondo

Roma – Con una produzione stimata sui 44 milioni di ettolitri, nel 2013 l’Italia sorpassa la Francia e diventa il primo produttore di vino al mondo. Lo rivela un’analisi di Coldiretti, che evidenzia un aumento dell’8% della produzione nazionale e un ridimensionamento del 3,9% di quella francese.
Il maltempo di questa estate e le forti grandinate nella zona del Bordeaux hanno infatti costretto l’agenzia di statistica del ministero dell’Agricoltura francese a rivedere al ribasso le proprie stime: -20%, a 5,2 milioni di ettolitri. L’annata più scarsa, in termini quantitativi, dal 1991.
Buone prospettive invece per l’Italia, anche dal punto di vista qualitativo. Il risultato produttivo dovrà naturalmente essere confermato nelle prossime settimane, considerato che, anche in Francia, la vendemmia è in ritardo e dovrebbe iniziare a pieno regime verso la metà di settembre.