Spagna, crescono le vendite dei beni di largo consumo

Barcellona (Spagna) – Cresce la spesa per i beni di largo consumo in Spagna. Nel periodo gennaio-agosto l’incremento è stato dello 0,8%, mentre in volume l’incremento è dello 0,9%. I dati emergono dal rapporto ‘Tendenze nella Distribuzione 2017’ della società di ricerche Kantar Worldpanel, che evidenzia anche un incremento dei volumi pari allo 0,9%. Le vendite di cibi confezionati registrano un aumento sia in valore (+1,2%) che in volume (+1%), mentre il fresco cresce dello 0,9% in valore a fronte di una riduzione in volume dello 0,2%. Le vendite si sono concentrate soprattutto in supermercati e ipermercati, che valgono il 73,2%. I negozi tradizionali, con il 25,3%, hanno perso il 3% negli ultimi tre anni. I principali beneficiari di questo calo sono i supermercati, la cui quota di mercato si attesta oggi al 60%, superiore al 13,2% degli ipermercati. L’e-commerce, infine, guadagna 0,2 punti percentuali ed è stato utilizzato da 3,6 milioni di abitanti. A livello di retail, secondo la ricerca, domina la catena Mercadona, che ha una quota del 24,1% e cresce dell’1,2%. Una crescita resa possibile dalle continue nuove aperture e dall’importanza sempre maggiore della private label, giunta al 36,2% (+10% nell’ultimo anno).