Stef amplia la rete operativa in Trentino Alto Adige

Trento – Stef, specialista europeo della logistica del freddo per tutti i prodotti agroalimentari e termosensibili, amplia la propria rete operativa e raddoppia i volumi legati all’attività nel nord est Italia, in particolare in Trentino Alto Adige. Infatti, l’operazione di conferimento dell’azienda Trentino Fresco, portata a termine dalla Stef alla fine dello scorso giugno, ha permesso la costituzione, in data 1 luglio, di una nuova società denominata Stef Trento. Controllata al 51% da Stef Italia e al 49% da Trentino Fresco e guidata da Pietro Zeni, presidente del consiglio di amministrazione di Stef Trento. La nuova realtà trentina impiega 13 dipendenti diretti (più il personale di cooperativa) e opera con un magazzino di circa 2.400 mq situato nella zona dell’Interporto di Trento, per conto dell’industria agroalimentare locale. Con questa nuova costituzione, Stef Italia prevede di aumentare il fatturato della regione Trentino da 3 a 6 milioni di euro e di posizionarsi come operatore logistico di riferimento in quest’area strategica, a metà strada tra Verona e Innsbruck.