Suinicoltura, le priorità dei prossimi anni

Cremona – All’interno della Fiera internazionale del bovino di latte si sono svolti il 26 ottobre gli Stati generali della suinicoltura. Come si legge sul sito AgroNotizie, i punti chiave dei prossimi anni saranno: “Il dialogo all’interno della filiera e la condivisione di politiche in grado di programmare i livelli produttivi, individuare le richieste dei consumatori e mantenere il mercato in equilibrio in chiave di domanda e offerta”. Tra i relatori l’assessore all’Agricoltura della Regione Lombardia, Gianni Fava; Gabriele Canali, docente di Economia agraria all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza e direttore del Crefis, il Centro ricerche economiche delle filiere suinicole); Lorenzo Fontanesi, presidente di Italcarni e già presidente di Opas; Enrico Cerri, presidente di Prosus; Elio Martinelli, presidente di Assosuini; Giuseppina Sassi, vicepresidente di Assica. Nel corso del dibattito sono emerse preoccupazioni relative alla domanda cinese, sempre meno elevata, e alla congiuntura favorevole ai Dop, ritenuta ormai in dirittura d’arrivo.