Termine di pagamento a 10 giorni per gli accertamenti doganali

Roma – È operativa da oggi la nuova normativa che rende esecutivi gi atti di accertamento doganale dopo solo 10 giorni dalla data di emissione. Al di là dell’espressione burocratica, significa che, le aziende sono tenute a pagare le somme richieste (dazi e Iva all’importazione) entro questo termine. Dopo il quale entra in scena Equitalia. La nuova misura è stata presa in seguito alle indicazioni dell’Unione europea, che ha giudicato intempestivi i termini di riscossione dei dazi doganali in vigore in Italia. L’arco temporale di applicazione ridottissimo rende, tuttavia, pressoché impossibili eventuali contestazioni da parte delle aziende, conferendo al provvedimento un carattere vessatorio. (PF)