Terra dei fuochi: firmato il decreto che prevede ulteriori accertamenti sui terreni agricoli

Roma – “Grazie ai risultati della mappatura dei siti nei territori indicati dalla Direttiva interministeriale dello scorso 23 dicembre, abbiamo individuato le aree su cui dobbiamo intervenire. Con il decreto di oggi possiamo mettere in campo azioni incisive e nei prossimi 90 giorni provvederemo ad ulteriori accertamenti. Da subito bloccheremo la vendita dei prodotti ortofrutticoli dei terreni dei 51 siti che sono stati classificati a rischio. La nostra attenzione per questa terra rimane altissima e per questo giovedì sarò a Castel Volturno insieme al Corpo forestale dello Stato”. Queste le parole del ministro delle pPlitiche agricole alimentari e forestali, Maurizio Martina, durante la conferenza stampa che si è svolta ieri a Palazzo Chigi, nel corso della quale sono stati presentati i risultati delle indagini svolte nella Terra dei fuochi. Nella stessa occasione è stato firmato da Martina insieme al ministro della Salute, Beatrice Lorenzin e al ministro dell’Ambiente, Gian Luca Galletti, il decreto interministeriale, che prevede, entro 90 giorni, indagini sui terreni per identificare quelli che vanno interdetti dalla produzione alimentare,  verranno effettuate indagini dirette a indicare, quelli destinati solo a colture diverse dalla produzione agroalimentare in considerazione delle capacità fitodepurative e, infine, quelli destinati solo a determinate produzioni agroalimentari.