Toso lancia ‘Sarunè’, il primo Asti Secco Docg senza solfiti aggiunti

Cossano Belbo (Cn) – Il primo Asti Secco Docg senza solfiti aggiunti. È quello realizzato in edizione limitata di sole 13.200 bottiglie, numerate una ad una, dalla Cantina Toso. La prima produzione di ‘Sarunè’, questo il nome della nuova etichetta lanciata dalla storica realtà di Cossano Belbo (Cn), nasce da oltre 50mila grappoli d’uva Moscato bianco selezionati e raccolti a mano in vigneti scelti, per esposizione e tipologia dei terreni, situati in Località Marini e San Grato a Santo Stefano Belbo e a Canelli. “Se il disciplinare dell’Asti Secco Docg prevede che da un chilo d’uva si possa ottenere una bottiglia, per ottenere una bottiglia di ‘Sarunè’ ne sono stati utilizzati ben due”, specifica una nota dell’azienda. Che presenta il nuovo spumante come “un Asti Secco fresco, gradevolmente aromatico e fragrante”. Ideale come aperitivo, risulta perfetto per accompagnare antipasti, carni bianche, crudité di verdure, piatti a base di pesce e frutti di mare.


ARTICOLI CORRELATI