Ue: i ministri dell’agricoltura valutano se eliminare la data di scadenza per alcuni alimenti

Bruxelles – Le delegazioni di Olanda e Svezia chiedono all’Unione Europea di eliminare l’indicazione del termine minimo di conservazione, ovvero la dicitura ‘Da consumarsi preferibilmente’, dalle etichette sulle confezioni di molti prodotti, quali pasta, riso e caffè, ma anche formaggi duri, biscotti, cracker e surgelati. L’obiettivo sarebbe quello di ridurre gli sprechi di cibo che avvengono nella maggior parte dei paesi europei. Molti i pareri contrari, dalla Coldiretti ai nutrizionisti, che sostengono che in questo modo venga meno la tutela dei consumatori in termini di qualità del prodotto. La proposta verrà valutata questa mattina dal Consiglio dei ministri dell’Agricoltura, a Bruxelles.