Ue, riso: in calo del 2,8% le importazioni dai Pma. Cresce l’export (+68%)

Milano – Le importazioni di riso semilavorato e lavorato dai Pma calano di 1.461 tonnellate (-2,8%) nei primi due mesi della campagna 2017/18, rispetto allo stesso periodo di un anno fa. Secondo i dati elaborati dalla Ue e diffusi dall’Ente nazionale risi, i quantitativi provenienti dalla Cambogia, che coprono il 72,6% delle importazioni dai Pma, evidenziano un calo dell’11,4%, passando da 41.633 a 36.879 tonnellate. Al contrario, le importazioni dal Myanmar, pari a 13.630 tonnellate, che rappresentano il 26,8% delle importazioni dai Pma, risultano in aumento di 3.624 tonnellate (+36,2%) rispetto alla campagna scorsa. I quantitativi importati da tutte le origini ammontano a 224.981 tonnellate, base lavorato, in calo dell’1% rispetto a un anno fa. Le esportazioni dalla Ue, invece, si collocano a 60.294 tonnellate, base lavorato, con un incremento del 68%.