Vertice Pernigotti: nulla di fatto

Roma – I Toksov, proprietari della Pernigotti, non hanno cambiato idea. Società e marchio non sono in vendita. Dopo il vertice tenutosi venerdì a Roma, si apprende che sono sempre intenzionati a chiudere l’impianto di Novi Ligure, ma si impegneranno a trovare un imprenditore che voglia investire sullo stabilimento e lavorare in conto terzi per la Pernigotti. E’ stata poi concordata una proroga per l’avvio della procedura dei licenziamenti fino all’8 gennaio, quando ci sarà un nuovo incontro. Sabato 1° dicembre, invece, circa mille persone hanno partecipato al corteo di protesta (foto).