Via libera per l’export negli Usa del prosciutto crudo di Modena e di quello di Carpegna

Milano – Si amplia la gamma dei prosciutti italiani esportabili negli Usa. Secondo quanto rende noto Assica, dopo il prosciutto di Parma, il San Daniele e quello Toscano, anche i prosciutti di Modena e Carpegna potranno essere veicolati oltreoceano. Le autorità statunitensi, infatti, hanno riconosciuto l’idoneità all’esportazione di alcuni stabilimenti produttivi dei due prosciutti Dop. Queste aziende possono così finalmente avviare la produzione destinata all’export. Le prime spedizioni di queste Dop avranno luogo non appena completato il processo produttivo, di almeno 13 mesi. Un’ottima notizia per questi due prosciutti, visto che il mercato Usa, per quanto riguarda l’export dei prosciutti crudi stagionati, è già molto significativo. Nel 2015, infatti, ha registrato una crescita del 22,7% a volume, per un totale di 7.630 ton, e del 24,4% a valore, per un fatturato di 98,6 milioni di euro. Una performance che continua anche nel primo trimestre 2016, che vede un incremento del 16,2% in quantità e del 13,4% in valore.