Zucchero: nel 2013, aumento del 9% delle superfici nazionali coltivate a bietole

Roma – Nel 2013, a livello nazionale, è previsto un aumento medio del 9% delle superfici di barbabietole destinate alla produzione di zucchero. Con un incremento del 15% circa in Emilia e del 50% nelle aree del Centro Sud. Nello specifico, nelle aree produttive del gruppo Coprob (Cooperativa produttori bieticoli) che ruotano attorno agli zuccherifici di Minerbio (Bo) e Pontelongo (Pd) sono previsti investimenti per circa 34mila ettari (un migliaio in più rispetto al 2012). Nonostante la contrazione delle rese provocate l’estate scorsa dal caldo torrido, gli oltre 4mila produttori conferenti alla società cooperativa sono stati incentivati anche dai premi previsti per quanti hanno sottoscritto contratti di coltivazione triennali (oltre il 90%): un premio supplementare di 2,50 euro per tonnellata di bietole, che porterà il prezzo totale a 49,80 euro, contro il 49,50 del 2012. Stessa situazione nel bacino di San Quirico (Pr), dove ha sede lo zuccherificio Eridania Sadam: qui sono previsti 17mila ettari di coltivazione, contro il 14.800 del 2012, e i bieticoltori riceveranno 30 centesimi in più a tonnellata rispetto all’anno scorso. Al Centro Sud, infine, sono attesi investimenti per 9mila ettari, a fronte dei 6mila del 2012. (ML)