Carrefour annuncia esuberi e chiusure

Milano – Carrefour sarebbe pronta a chiudere tre punti vendita (Borgomanero, Trofarello e Pontecagnano) e a licenziare 500 lavoratori. Lo annunciano – dopo l’incontro del 20 gennaio con il Gruppo francese – Filcams cgil, Fisascat cisl e Uiltucs con una nota congiunta: “Sono state inoltre anticipate una serie di esigenze organizzative che implicherebbero un ulteriore e grave peggioramento delle condizioni di lavoro per i dipendenti della società. Le argomentazioni dell’impresa hanno portato ad evidenziare rilevanti problematiche sugli andamenti aziendali, quali il fatturato, il costo del lavoro e la redditività dell’anno”. Le organizzazioni dei lavoratori hanno giudicato “generiche e improvvisate” le informazioni fornite dal retailer, proclamando “lo stato di agitazione e l’astensione dal lavoro per i dipendenti di tutto il gruppo, da effettuarsi nelle giornate di venerdì 27 e/o sabato 28 gennaio”. I dati finanziari comunicati dalla società per l’Italia parlano di un bilancio che, in termini assoluti, ha fatto registrare un -1%. Mentre il risultato, su base omogenea, sarebbe del +0,9%.

 


ARTICOLI CORRELATI