Conad-Auchan: l’Agcm avvia l’istruttoria sull’operazione di concentrazione

Roma – L’Autorità garante della concorrenza e del mercato punta i fari sull’acquisizione di Auchan, in Italia, da parte di Bdc Italia e Conad. In particolare, nel bollettino n.46 del 18 novembre 2019 si legge che – ritenuto che l’operazione in esame costituisce una concentrazione e sia suscettibile di determinare la creazione o il rafforzamento di una posizione dominante nei mercati dell’approvvigionamento, nonché in una pluralità di mercati locali della vendita al dettaglio della Gdo tale da eliminare o ridurre in modo sostanziale e durevole la concorrenza sui medesimi mercati (il livello aggregato delle quote, in alcune aree, supera il 50%) – l’Agcm ha avviato, nella sua adunanza del 5 novembre scorso, l’istruttoria nei confronti delle società Bdc Italia Spa e Conad Consorzio Nazionale Dettaglianti Società Cooperativa. Viene inoltre stabilita “la fissazione del termine di giorni 10, decorrente dalla data di notificazione del presente provvedimento, per l’esercizio da parte dei legali rappresentanti delle Parti, ovvero da persone da esse delegate, del diritto di essere sentiti”. Il procedimento deve concludersi entro 45 giorni decorrenti dalla data di delibera del provvedimento. Secondo l’Autorità, l’acquisizione, perfezionata il 31 luglio 2019, porterebbe Conad (attualmente seconda catena della Gdo italiana con una quota del 12,9% sul fatturato nazionale, dati report Nielsen Gnlc 2018) a divenire il primo operatore con una quota, in aumento del 5,6%, del 18,5%. Le principali catene concorrenti a livello nazionale restano Coop (13,8%), Selex (9,9%) ed Esselunga (9%).


ARTICOLI CORRELATI