Conad-Auchan: partecipazione massiccia allo sciopero del 23 dicembre

Roma – Adesione massiccia allo sciopero nazionale dei lavoratori dell’ex Gruppo Auchan che si è svolto ieri. La mobilitazione, annunciata dopo l’ennesima fumata nera dal Mise sull’operazione Conad-Auchan (leggi qui), è stata indetta da Filcams Cgil, Fisascat Cisl, Uiltucs con presidi e sit-in davanti ai punti vendita. E tre manifestazioni nazionali organizzate a Milano, Ascoli Piceno e Napoli. La Fisascat Cisl “ha registrato una partecipazione con punte del 100% in alcune provincie in Lombardia, Sardegna, Puglia e Campania, tanto che svariati ipermercati hanno dovuto abbassare le saracinesche per carenza di personale. Alte comunque le soglie di adesione anche nel resto d’Italia, dove si è sfiorata una media dell’80% nel canale ipermercati e fino al 75% nei format minori con l’inevitabile corollario della riduzione delle vendite e degli incassi”. Le tre sigle chiedono in particolar modo l’impegno a ricollocare i lavoratori impiegati nei punti vendita che subiranno delle riduzioni di superficie. E il confronto sulle riorganizzazioni dei negozi oggetto di passaggio con chi dovrà gestirli. Per il segretario nazionale della Fisascat, Vincenzo Dell’Orefice, “la mobilitazione chiede in estrema sintesi a Conad di essere se stessa anche nella gestione di questa vertenza”.


ARTICOLI CORRELATI