Concordato Nuova Distribuzione: le preoccupazioni dei sindacati

Turate (Co) – “Se si apre un concordato devono arrivare informazioni dettagliate. La società deve dare comunicazioni ai sindacati, verificheremo e interverremo”. Così Biagio Carfagna di Uil, in un’intervista a La Provincia, commenta la notizia lanciata mercoledì 22 agosto da alimentando.info: Nuova Distribuzione, proprietaria delle insegne SuperDì e IperDì, ha depositato al Tribunale di Monza, in data 13 agosto, la richiesta per avviare le procedure di concordato. L’annuncio ha provocato anche la mobilitazione della Cisl di Como: “Sentiti i colleghi dei sindacati di Monza, dove sono presenti altri supermercati della stessa catena, mi hanno anticipato che a breve sono previste forti mobilitazioni a sostegno dei lavoratori coinvolti nella crisi”, fa sapere al quotidiano Adria Bartolich, segretario generale della Cisl dei Laghi. Pare infatti che ai dipendenti non sia ancora giunta alcuna comunicazione ufficiale. Il rientro dalle ferie è previsto, in teoria, per il prossimo 3 settembre.


ARTICOLI CORRELATI