Esselunga: Enrico Laghi terzo arbitro nella definizione del valore della catena?

Limito di Pioltello (Mi) – Enrico Laghi, docente e presidente del corso di laurea in Economia Aziendale all’università La Sapienza di Roma, dovrebbe essere il prescelto per ricevere l’incarico come terzo arbitro nella vicenda legata al nuovo assetto di Esselunga, che vede opposti gli eredi di Bernardo Caprotti. Si unirà, nel delicato compito di definire il valore del gruppo, agli altri due prescelti, l’ordinario della Bocconi Gualtiero Brugger (per Marina Caprotti e la madre Giuliana Albera) e il professore merito della Cattolica di Milano Mario Cattaneo (per i figli di primo letto Giuseppe e Violetta Caprotti). A riferire dell’accordo sul nome dell’ex commissario Ilva e Alitalia, l’edizione odierna del Corriere della Sera. In cui si evidenzia come l’avvio dei lavori da parte della terna di arbitri darà il via all’articolato processo che dovrebbe condurre Marina Caprotti e sua madre ad acquisire il 30% del gruppo ancora in mano a Giuseppe e Violetta Caprotti.


ARTICOLI CORRELATI