ESTERI
Stop&Shop, in Usa, trasforma i prodotti invenduti in energia pulita

Freetown (Usa) – Una struttura che permette di convertire i prodotti alimentari rimasti invenduti in energia pulita. Il Green Energy Facility della catena americana Stop&Shop Supermarket Company è stato inaugurato a Freetown, cittadina del Massachusetts, in aprile. Questo impianto di produzione energetica, che si sviluppa su oltre 3.600 metri quadri, si serve del processo di digestione anaerobica per processare una media di 95 tonnellate di alimenti non più vendibili al giorno, circa 34mila tonnellate l’anno. La tecnologia utilizzata, unita al naturale processo di decomposizione dal quale proviene il gas che alimenta il generatore, è stata progettata per trasformare anche i packaging biodegradabili e plastici. L’energia prodotta fornirà fino al 40% del fabbisogno del centro di distribuzione energetico della società, potenza sufficiente per alimentare la struttura per quattro mesi. Diversi i vantaggi, tra cui: riduzione dell’impatto ambientale, della produzione di rifiuti e conseguentemente delle relative perdite di fatturato, con la contemporanea produzione di energia pulita.

In foto: Mark McGowan, presidente di Stop & Shop New England, alla cerimonia di inaugurazione del Green Energy Facility