Fusione Sainsbury’s-Asda: i grandi azionisti favorevoli alla chiusura dell’accordo

Londra (Uk) – Come riporta il quotidiano The Times, Martin Walker, manager del fondo d’investimenti britannico Invesco Perpetual e terzo azionista della catena retail Sainsbury’s, ha espresso il proprio pubblico supporto all’accordo di fusione tra l’insegna e Asda. Un affare da 12 miliardi di sterline, che darà vita, secondo quanto stimato da Walker, a un gigante capace di produrre introiti per 51 miliardi di sterline. Le parole del manager britannico arrivano a pochi giorni dalla pubblicazione di un’analisi che evidenzia come dovrebbero essere circa 300 i punti vendita che la nuova società sarà costretta a chiudere, molti di più di quanti in precedenza ipotizzati, qualora l’antitrust inglese (Competition and markets authority) dovesse dare il proprio via libera alla finalizzazione dell’operazione. Di contro, nel corso del primo annuncio del progetto di fusione, Mike Coupe, Ceo di Sainsbury’s, aveva evidenziato come l’accordo avrebbe condotto a risparmi per 500 milioni di sterline e alla possibilità di nuovi interventi per un abbassamento dei prezzi del 10% sui prodotti d’uso quotidiano.


ARTICOLI CORRELATI