Il gruppo Coca-Cola immette sul mercato le bottiglie a basso impatto ambientale

Milano – Il gruppo Coca-Cola si impegna, anche in Italia, nella produzione di un packaging ecologico che riduca l’impatto ambientale. Le prime bottiglie ‘PlantBottle’, realizzate con il 30% di resina di origine vegetale, saranno quelle da 1,5 litri e 2 litri dell’acqua minerale Lilia Giovane e Lilia Fonte Tavina. L’obiettivo è quello di arrivare, entro il 2020, all’utilizzo di questa nuova bottiglia, che può essere riciclata negli impianti senza contaminare il Pet tradizionale, per tutti i prodotti imbottigliati in plastica del gruppo. Inoltre, la resina vegetale consente di ridurre il peso delle bottiglie e conseguentemente anche le emissioni di Co2 e l’impatto ambientale.